Polemica stadio, pace fatta tra Bianco e Lo Monaco: "Superate le difficoltà burocratiche"

"Il Catania giocherà allo Stadio Angelo Massimino, com'è ovvio, le gare casalinghe di una stagione che tutti ci auguriamo piena di successi", ha dichiarato il Sindaco Bianco

Piena condivisione tra il sindaco di Catania Enzo Bianco e il direttore del Calcio Catania Pietro Lo Monaco che si sono incontrati a Palazzo degli Elefanti "in un clima di grande collaborazione", come viene specificato in una nota del Comune.

Stadio chiuso per un "problema tecnico"

"Il Catania giocherà allo Stadio Angelo Massimino, com'è ovvio, le gare casalinghe di una stagione che tutti ci auguriamo piena di successi. Sono state superate le difficoltà burocratiche riscontrate nei giorni scorsi sulla procedura di presa in consegna dello stadio con una modalità che comprenderà tutte le gare previste dal Calendario di Lega Pro", continua la nota.

La risposta di Lo Monaco a Bianco

Ieri mattina si era svolta la riunione tecnica alla presenza dell'assessore Valentina Scialfa e del direttore Lo Monaco e rispettivi funzionari e dirigenti. Il Sindaco Bianco e il Direttore Lo Monaco, ringraziando anche l'assessore Scialfa per il prezioso lavoro di questi giorni, hanno inoltre impostato una prima importante discussione, nel rispetto rigoroso delle norme vigenti ma con la dovuta attenzione alla squadra catanese, su un affidamento completo e duraturo dello Stadio al Calcio Catania, considerando il Massimino la casa della squadra e dei tifosi rossazzurri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento