Arrestato 69enne per stalking, calci e pugni alla ex di 29 anni

Aveva già ricevuto un provvedimento con decreto di avvicinamento revocato il 18 maggio scorso perché la donna aveva ritirato la querela

Un 69enne catanese è stato arrestato per aver perseguitato, picchiato e minacciato la propria ex. Il provvedimento scaturisce da un’articolata attività d’indagine svolta dai carabinieri a seguito della denuncia di una 29enne. I militari hanno accertato che dal febbraio 2016 tra la donna e l’uomo c'era stata una relazione sentimentale durata alcuni mesi, terminata per volontà di quest'ultima.

Il 69enne non rassegnandosi per la fine del rapporto ha iniziato a molestare, minacciare ed in alcuni casi anche ad aggredire l’ex picchiandola. Per questi fatti nei confronti dello stalker era stato emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento alla vittima revocato il 18 maggio scorso, a seguito della remissione di querela della donna.

Successivamente, il 24 maggio scorso l’uomo, ha pedinato la donna appena uscita di casa bloccandola e riproponendole di ritornare con lui, ed all’ennesimo rifiuto ha iniziato a picchiarla a calci e pugni, costringendola a ricorrere alle cure mediche dell’ospedale Garibaldi di Nesima. L’autorità giudiziaria tenuto conto della gravità dei fatti accaduti, che hanno tra l’altro causato un perdurante stato d’ansia e di paura nella donna che teme anche per la propria vita, ha emesso il  provvedimento restrittivo. L’arrestato, è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo rossa a Catania, scuole chiuse martedì 12 novembre

  • Ferlito, il figlio del boss "perdente" e la 'Ndrangheta: "Il porto di Catania non è buono"

  • Fungo porcino record trovato alle pendici dell'Etna: 4,3 chili

  • Estorsione al titolare di un camion dei panini: cinque arrestati

  • Meteo: in arrivo piogge e raffiche di vento su Catania

  • Bonus facciata 2020: come funziona e come ottenerlo

Torna su
CataniaToday è in caricamento