Stalker perseguita una donna con la quale aveva avuto una relazione 20 anni fa

L’uomo ha continuato a citofonarle, a contattarla al telefono di casa o al cellulare, importunandola persino sul luogo di lavoro

Nella giornata di ieri, personale del commissariato Borgo-Ognina a seguito di denuncia presentata da una donna, ha indagato su un uomo accusato di aver commesso atti persecutori. La vittima, circa venti anni fa, aveva avuto una relazione sentimentale con l'uomo, durata cinque anni. Da allora, a periodi alterni e nonostante la donna gli avesse più volte detto di non volerne più sapere, l’uomo ha continuato a molestarla.

La donna già nel 2015 aveva presentato un esposto, al fine di addivenire ad una bonaria composizione del dissidio nato con l’indagato, e lo stesso, davanti all’autorità di pubblica sicurezza, si era impegnato a non telefonare, contattare e importunare la donna.

Nonostante ciò, l’uomo ha continuato a citofonarle, a contattarla al telefono di casa o al cellulare, importunandola persino sul luogo di lavoro, generando nella donna ansia e timore per la propria incolumità. Nel corso di un’attenta attività investigativa, i poliziotti del commissariato hanno sentito vari testimoni che, in circostanze diverse, hanno assistito ai fatti, contribuendo a consolidare il quadro probatorio nei confronti dello stalker.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento