Minacciava e molestava telefonicamente la sua ex convivente

I Carabinieri di Pedara hanno tratto in arresto il pregiudicato S.G. 38enne di Pedara, con le accuse di minaccia, molestia alle persone e violazione di domicilio

I Carabinieri di Pedara hanno tratto in arresto il pregiudicato S.G. 38enne di Pedara, con le accuse di minaccia, molestia alle persone e violazione di domicilio. L’uomo  aveva in più occasioni minacciato e molestato telefonicamente la sua ex convivente.

La donna si era rivolta ai Carabinieri i quali, fatti i dovuti accertamenti e raccolto ulteriori prove, hanno informato l’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento. L’arrestato, concluse le formalità di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione e sottoposto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, al regime degli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento