menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta stalla abusiva a San Cristoforo con cavalli dopati e feriti

Tutti e tre gli animali presentavano ferite e lesioni. Il locale era privo di areazione e luce naturale, all'interno sono stati rinvenuti farmaci di cui era vietata la detenzione

Una stalla di via Giannetto, a San Cristoforo, è stata perquisita dagli agenti di polizia e personale dell'Asp che hanno trovato tre cavalli in un ambiente malsano e con diverse ferite e lesioni.

GUARDA IL VIDEO

L'immobile è risultato appartenere a G.A., pregiudicato per stupefacenti, furto e gioco d’azzardo, e si presentava in condizioni fatiscenti e di degrado sanitario. L’edificio era composto da cinque box, due dei quali occupati da balle di paglia, mentre all’interno dei restanti tre, chiusi da cancelli in ferro, si trovavano di altrettanti cavalli: un sauro francese, maschio intero; un sauro maschio castrone; un baio maschio castrone.

Tutti e tre gli animali presentavano ferite e lesioni. Il locale era privo di areazione e luce naturale, all’interno sono stati rinvenuti farmaci di cui era vietata la detenzione.

Per tali ragioni, configurandosi il reato di maltrattamento di animali, gli equini sono stati sottoposti a sequestro e affidati a un custode giudiziario. "Tutti e tre gli animali erano dotati di microchip, ma soltanto due di essi erano detentori di passaporto, ossia il sauro maschio castrone e il baio maschio castrone, dal quale tuttavia non si evinceva alcun passaggio di proprietà nei confronti di G.A.; il sauro francese maschio intero, invece, non era dotato di alcun documento", come si legge nella nota della Questura.

Inoltre, è stato sequestrato l’immobile. Un ulteriore controllo è stato effettuato presso un altro locale adibito a stalla, sito nella medesima via Giannetto, nella disponibilità di un altro pregiudicato, P.A. In tale immobile sono stati rinvenuti 2 cavalli di razza “pony” e riscontrate esclusivamente infrazioni di carattere amministrativo. Per tali infrazioni l’ASP 3 di Catania ha elevato contravvenzioni, la cui sanzione amministrativa per mancanza del previsto “codice aziendale” è risultata pari a euro 10.350.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento