Start up Catania, nasce app Pan Pan: stipulato accordo da 600 mila euro

Si tratta di un'applicazione smartphone che, grazie a un algoritmo proprietario, permette di ottenere informazioni in tempo reale relative ad una qualunque area geografica attraverso un meccanismo a domande e risposte geolocalizzate

Arrivano risultati dal progetto Working Capital di Telecom Italia, in grado di individuare il talento dei giovani imprenditori più promettenti dando loro supporto e visibilità. E’ il caso di PanPan e Orange Fiber, due startup che, dopo essere state selezionate per Changemakers for Expo 2015, progetto realizzato con Telecom Italia, hanno vinto la call for ideas di Working Capital e stanno seguendo il percorso di accelerazione d’impresa all’interno della Casa dell’Innovazione a Catania.

I fondatori di Pan Pan, applicazione smartphone che, grazie a un algoritmo proprietario, permette di ottenere informazioni in tempo reale relative ad una qualunque area geografica attraverso un meccanismo a domande e risposte geolocalizzate.

Stipulato un accordo con la società torinese Finaco che diventerà partner industriale del progetto con un investimento, in una prima fase, fino a 600 mila euro per lo sviluppo dell’applicazione che da oggi si affaccia ufficialmente sul mercato per un primo test ed è disponibile per il download.

La nuova società che sarà presto costituita avrà sede legale a Catania, dove i giovani Antonio Famulari, Michele Spina e Walter Bellante sono tornati dall’estero grazie al progetto Working Capital e alla vincita del grant d’impresa da 25 mila euro messo a disposizione da Telecom Italia. Gli sviluppi futuri del progetto, inoltre, potranno prevedere anche il coinvolgimento di professionisti e docenti del Politecnico di Milano e della “Grande ècole d’ingegnieurs” francese Télécom ParisTech.

Dalle app mobile ai tessuti di nuova generazione, Adriana Santanocito, Enrica Arena e Manfredi Grimaldi, i tre giovani ideatori di Orange Fiber, dopo aver vinto la competizione nazionale della Creative Busines Cup, si preparano a volare a Copenhagen dove il 18 novembre parteciperanno alla finale internazionale della competizione di idee e dove presenteranno il loro progetto di moda sociale: un tessuto realizzato dagli scarti di agrumi destinati al macero che rilascia vitamine per il benessere di chi lo indossa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento