rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
immigrazione

Migranti, il Governo dichiara lo stato di emergenza: al porto di Catania attese ancora 700 persone

Soddisfatto il presidente della Regione, Renato Schifani, che in più occasioni aveva richiesto il provvedimento "per affrontare un fenomeno già preoccupante e che non potrà che peggiorare con l'avanzare della bella stagione"

Il governo nazionale ha deliberato, ieri sera, lo stato di emergenza su tutto il territorio nazionale per l'eccezionale incremento dei flussi di migranti attraverso le rotte del Mediterraneo. Lo stato di emergenza - proposto dal ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare, Nello Musumeci - è sostenuto da un primo finanziamento di 5 milioni di euro e andrà avanti per sei mesi. Sono attesi in queste ore al porto di Catania i 700 migranti presenti a bordo di una imbarcazione, scortata dalla nave Peluso della guardia costiera e trainato da un rimorchiatore. La navigazione procede lentamente, lo sbarco dovrebbe avvenire in giornata. Sono già state allestite, ieri, due tendostrutture all’interno dell’ex hub vaccinale di via Forcile a San Giuseppe La Rena per accogliere le persone. In base a quanto riferito da Radio Radicale, si tratterebbe di una nave in passato usata - proprio per operazioni di soccorso in nave - dalle ong Sea Watch2 e Lifeline, poi venduta a privati a Malta nel 2020.

Tornando allo stato di emergenza, lo stesso Musumeci ha sottolineato "la gravità di un fenomeno che registra un aumento del 300%. Sia chiaro, non si risolve il problema, la cui soluzione è legata solo ad un intervento consapevole e responsabile dell’Unione europea".

Soddisfatto il presidente della Regione, Renato Schifani, che in più occasioni aveva richiesto il provvedimento "per affrontare un fenomeno già preoccupante e che non potrà che peggiorare con l'avanzare della bella stagione". "La Regione - ha aggiunto Schifani - sta facendo la propria parte, anche attraverso il dipartimento della Protezione civile regionale, ma necessita di tutto l'aiuto possibile, compreso, al più presto, un intervento concreto e organico da parte dell'Unione europea".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, il Governo dichiara lo stato di emergenza: al porto di Catania attese ancora 700 persone

CataniaToday è in caricamento