Imbrattata con melma marrone la statua di Sant'Attalo in cattedrale

Potrebbe trattarsi di feci o pasta melmosa ad uso alimentare, spalmata da ignoti sul fianco destro del martire catanese

La statua in onore di S. Attalo, una delle nove sculture poste sulla cinta muraria del duomo di Catania, è stata imbrattata nottetempo con del materiale non meglio identificato, di colore marrone. Potrebbe trattarsi di feci o pasta ad uso alimentare resa melmosa e gettata da ignoti sul fianco destro del martire catanese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un episodio probabilmente non grave per l'incolumità della statua, posta a protezione della chiesa principale di Catania. Si tratta in ogni caso di un brutto gesto e di un pessimo biglietto da visita per i turisti, che ogni giorno visitano e fotografano uno dei beni culturali e religiosi più importanti della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento