Stefania Stefani è il presidente della Società italiana di Microbiologia

La docente catanese è stata eletta nel corso del 47esimo congresso della Società che si è tenuto nei giorni scorsi a Roma

La professoressa Stefania Stefani, ordinario di Microbiologia e responsabile del Laboratorio di Microbiologia medica Molecolare e di studio delle Resistenze agli Antimicrobici  nel dipartimento di Scienze biomediche e biotecnologiche dell’Università di Catania, è il nuovo presidente della Società italiana di Microbiologia .

La docente catanese è stata eletta nel corso del 47esimo congresso della Società che si è tenuto nei giorni scorsi a Roma, nella Pontificia Università di San Tommaso d’Aquino (Angelicum), e succede alla prof.ssa Anna Teresa Palamara. Resterà in carica fino al 2022. L’attività scientifica della prof.ssa Stefani è correlata a diversi aspetti della resistenza agli antibiotici sia nei batteri Gram-positivi che Gram-negativi: dai meccanismi molecolari all’epidemiologia, dagli studi sul genoma alla caratterizzazione di elementi mobili che trasportano geni di resistenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 2014, inoltre, è Editor-in.Chief della rivista Journal of Global Antimicrobial Resistance (Elsevier). “Ringrazio il Direttivo uscente e la prof.ssa Palamara per avere tracciato una strada di crescita importante per la Sim - ha affermato la prof.ssa Stefani-. Il duro lavoro di questo team ha portato ottimi risultati per la Società: è stato intensificato il dialogo con le Istituzioni e il rapporto con altre Società Scientifiche, nazionali ed internazionali; ci si è impegnati nella costruzione di una preziosa cultura della corretta divulgazione scientifica e concentrati nella progettazione di nuove possibilità per i giovani che vogliono fare ricerca”. “Il nuovo Direttivo nel prossimo triennio – ha continuato la docente - dovrà non solo adoperarsi per consolidare e maturare i risultati fin oggi raggiunti, ma anche programmare una fase operativa mirata ad un’ulteriore crescita della Sim".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento