Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

StM, Mazzeo (Ugl): “Richiesta cig acuisce nostre preoccupazioni”

Lo ha dichiarato il coordinatore nazionale Microelettronica dell’Ugl Metalmeccanici e segretario provinciale dell’Ugl Metalmeccanici Catania, Angelo Mazzeo

“La volontà di STMicroelectronics di chiedere la cassa integrazione per calo produttivo per 2024 lavoratori, fra diretti e indiretti, non fa altro che confermare le nostre preoccupazioni”. Lo ha dichiarato il coordinatore nazionale Microelettronica dell’Ugl Metalmeccanici e segretario provinciale dell’Ugl Metalmeccanici Catania, Angelo Mazzeo, al termine dell’incontro di oggi con l’azienda, spiegando che “la cig sarebbe prevista per il periodo dal 12 ottobre al 31 dicembre, a rotazione”.

“Quello che ci preoccupa fortemente – prosegue il sindacalista – è il segnale che la società sta mandando in un momento in cui, invece, il comparto dei semiconduttori sta vivendo una fase espansiva a livello mondiale. Alla richiesta di cig si unisce infatti la decisione di far slittare di un anno, quindi al 2018, l’apertura della nuova piattaforma ad alto contenuto tecnologico M9: non vorremmo che StM, contrariamente agli accordi presi in passato, voglia depotenziare il sito di Catania”.

“Ci auguriamo che – conclude il sindacalista – siano forniti presto chiarimenti sul futuro, al fine di evitare che l’importante patrimonio professionale e produttivo dell’azienda, che ha contribuito a valorizzare il ‘distretto dell’Etna Valley’, venga disperso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

StM, Mazzeo (Ugl): “Richiesta cig acuisce nostre preoccupazioni”

CataniaToday è in caricamento