StMicroelectronics, sciopero contro l’atteggiamento ostruzionistico

Alla base della protesta, organizzata da Uilm Uil e Fim Cisl, la penalizzazione da parte dell'azienda nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori nel pieno esercizio del diritto ai congedi parental

I lavoratori della StMicroelectronics di Catania hanno scioperato ieri contro l’atteggiamento ostruzionistico che, secondo i dipendenti dell’azienda, avrebbero i dirigenti.

Alla base della protesta, organizzata da Uilm Uil e Fim Cisl, la penalizzazione da parte dell'azienda nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori nel pieno esercizio del diritto ai congedi parentali.

“L’eccellente risultato della manifestazione di protesta – dichiara il segretario provinciale Uilm Matteo Spampinato – rappresenta un ulteriore segnale del disagio creato dalla direzione aziendale che, malgrado la disponibilità al confronto e il senso di responsabilità manifestati dalle organizzazioni sindacali, ha prodotto nello stabilimento un malessere profondo”. Nonostante il disagio, però, i lavoratori della St confermano “la volontà di dialogo per trovare soluzioni condivise”, ma annunciano anche che se non si dovesse trovare un punto d’incontro tra le parti attueranno una “intransigente difesa dei diritti dei lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento