Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Stop alla vaccinazione di avvocati e magistrati in Sicilia

Seguendo le disposizioni del nuovo piano nazionale che ha bloccato di fatto la somministrazione del vaccino sul target dei cosiddetti 'servizi essenziali', anche in Sicilia, quindi, "si proseguirà con le vaccinazioni programmate per età anagrafica e non per categoria"

Stop alla vaccinazione contro il Covid di avvocati, magistrati e personale amministrativo in Sicilia. L'iter, già avviato da alcuni giorni, da lunedì sarà interrotto. E' la prima conseguenza dell'adozione di un piano omogeneo a livello nazionale. Le Regioni - dopo la fase iniziale in cui ovunque si è data la priorità a personale sanitario, ospiti e personale di Rsa, ottantenni - si sono mosse in ordine sparso e nell'Isola si era avviata la somministrazione del farmaco per categorie. I lavoratori del "comparto giustizia" erano stati inseriti tra quelli dei "servizi essenziali" e quindi era partita la campagna vaccinale. Da Roma, dopo l'insediamento del premier Draghi, il cambio di rotta: fatta eccezione dei soggetti "vulnerabili" in tutto lo Stivale si seguirà il criterio dell'età: dai più adulti ai più giovani. Seguendo le disposizioni del nuovo piano nazionale che ha bloccato di fatto la somministrazione del vaccino sul target dei cosiddetti 'servizi essenziali', anche in Sicilia, quindi, "si proseguirà con le vaccinazioni programmate per età anagrafica e non per categoria". Lo ha infatti reso noto la Regione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla vaccinazione di avvocati e magistrati in Sicilia

CataniaToday è in caricamento