Studenti dell'istituto “Duca degli Abruzzi” visitano i percorsi agatini

Nella splendida cornice del Duomo di Catania è cominciato il “viaggio” nei percorsi agatini intrapreso da una folta rappresentanza degli studenti dell’istituto “Duca degli Abruzzi”

Nella splendida cornice del Duomo di Catania è cominciato il “viaggio” nei percorsi agatini intrapreso da una folta rappresentanza degli studenti dell’istituto “Duca degli Abruzzi”. Gli alunni delle classi “V°I”, “IV°F”, “II°N” e “I°E” accompagnati dai professori Giovanna Florestano, Stefania Nicotra, Piero Abate, Tiziana Pennisi, Biagio Amata, Antonella Bonifacio, Paolo Bonanno ed Elisabetta Giustolisi hanno visitato la Cattedrale e tutti i luoghi simbolo della fede e della devozione verso la Santa Patrona di Catania. Un percorso per conoscere e capire le tradizioni, gli aneddoti e le curiosità legati alle celebrazioni della Martire.

"La nostra scuola è assolutamente radicata nel territorio ed i nostri studenti sono sempre pronti a partecipare con entusiasmo ad iniziative di questo tipo - afferma la dirigente dell’istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania, Brigida Morsellino – un occasione di confronto e socializzazione con coloro che i festeggiamenti della Santa Patrona la vivono tutti i giorni. Da qui vogliamo costruire uno spirito di collaborazione con le componenti sociali della nostra città. I nostri giovani, all’interno del percorso didattico, devono vivere costantemente esperienze atte a completare il loro piano di formazione in contesti ben precisi e molto stimolanti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un milione di partecipanti, la prima festa religiosa in Italia e una delle più importanti nel Mondo. Numeri che fanno riflettere e che ribadiscono, se ma c'è ne fosse ancora bisogno, il legame tra Agata ed i catanesi. "Tutti noi siamo legati ad Agata perché è un esempio per tutti noi a quasi duemila anni di distanza- dichiara la referente per la Legalità dell’istituto prof.ssa Elisabetta Giustolisi- essere devoti e conoscerla meglio rappresenta una scelta di amore, di libertà e di impegno profondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento