Stupro di gruppo, Centro Antiviolenza “Galatea” partecipa al dolore della vittima

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Con riferimento alla denuncia di violenza sessuale di gruppo sporta da una giovane donna americana nei confronti di tre uomini catanesi, per i gravissimi fatti occorsi a Catania nella notte tra il 16 e il 17 marzo, il Centro Antiviolenza “Galatea” partecipa al dolore della vittima e condanna fermamente le condotte dei responsabili. Il Centro Antiviolenza “Galatea” di Catania combatte ogni giorno accanto alle donne, al fine di difenderle da ogni forma di abuso, promuovendo la cultura della non violenza e della parità di genere. Pertanto, preannuncia, sin d’ora, che si costituirà parte civile nell’istaurando processo penale, a fianco della giovane vittima statunitense, augurandosi che si giunga in tempi ragionevoli alla definizione del procedimento penale a carico dei responsabili dello stupro e all’irrogazione di pene parametrate alla estrema gravità dei fatti accaduti. Auspichiamo, infine, che gli organi di stampa trattino la notizia e rappresentino i fatti, utilizzando un registro e un tono che assicuri il massimo rispetto per la vittima e, con lei, per tutte le donne, omettendo espressioni sessiste che, non di rado, vengono scelte per raccontare analoghi episodi di cronaca.

Torna su
CataniaToday è in caricamento