Suicidio Manganaro, Confcommercio: un campanello d'allarme per le imprese

Nonostante l'azienda con una nota ha fatto sapere che il suicidio di Roberto Managanaro non è da ricollegare alla crisi economica, Nino Nicolosi - vicepresidente catanese di Confcommercio- lo considera un campanello d'allarme

Più che un principale un "padre di famiglia", così i dipendenti della concessionaria Honda di Catania ricordano Roberto Manganaro, l'imprenditore 47enne che si è tolto la vita la notte di Capodanno.

Nonostante l'azienda con una nota ha fatto sapere che il suicidio di Roberto Managanaro non è da ricollegare alla crisi economica, Nino Nicolosi - vicepresidente catanese di Confcommercio- lo considera un campanello d'allarme per tutta la categoria dei piccoli e medi imprenditori.

Il suicidio dell'imprenditore Manganaro, infatti, non è stato un fatto isolato. In tutta Italia, durante il periodo delle feste natalizie, complice l'aggravarsi di stati depressivi, si sono verificati numerosi suicidi. Ben cinque riguardano imprenditori e commercianti, schiacciati dalla crisi e costretti a fare i conti con lo spettro della povertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento