Suolo pubblico, l'amministrazione delibera semplificazione per il rilascio

Le professioni tecniche saranno coinvolte nella procedura di presentazione delle istanze con diritto di contraddittorio

Il rilascio del suo pubblico agli esercenti le attività commerciali di Catania avverrà con procedure semplificate al massimo, senza il gravame della partecipazione di ogni servizio interessato alla decisione e dei tavoli tecnici che appesantivano la procedura e rallentavano il rilascio delle autorizzazioni. E’ quanto prevede una delibera della giunta Pogliese riunita oggi in video conferenza che su proposta dell’assessore Ludovico Balsamo, ha rivisto la modalità di rilascio dei suoli pubblici assegnando la fase istruttoria direttamente ai luoghi che chiedono autorizzazione, con la partecipazione di un tecnico della parte che ha presentato istanza, che finalmente potrà prendere parte attiva ai lavori della conferenza con diritto di contraddittorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il confronto con le professioni tecniche 

“Stiamo ripartendo con sburocratizzazione e snellimento delle procedure organizzative -ha detto il sindaco Pogliese -. Velocizzazione, tempi rapidi di selezione e nuove competenze trasversali meglio inserite. Il cambiamento impone ritmi precisi e la pubblica amministrazione ha l'obbligo di essere volano del rilancio e del sostegno allo sviluppo nelle attività piccole e medie, che a Catania rappresentano la spina dorsale del sistema produttivo”. A promuovere la delibera che rappresenta una svolta importante per il rilascio delle autorizzazioni di suolo pubblico l’assessore Balsamo, particolarmente soddisfatto per aver raggiunto l’obiettivo concordato coi rappresentanti di categoria: “Dopo un anno e mezzo di sperimentazione - ha detto Balsamo – siamo intervenuti laddove necessario per superare inutili ostacoli burocratici. Importante l’ obbligo degli uffici di comunicare ai tecnici di parte, la data in cui si svolgerà il sopralluogo che così potranno integrare l’eventuale documentazione mancante senza necessità di altri incontri. Il delegato dell’ Ufficio del traffico urbano, alla fine dei sopralluoghi dovrà comunicare alla società Sostare quanto stabilito e quest’ultima si attiverà prontamente per eventuali soppressioni e spostamenti di stalli blu o riposizionamenti degli stalli dei portatori di handicap nelle immediate vicinanze. Si tratta di modifiche, quantomai opportune in questo momento di particolare emergenza, che aiuteranno gli uffici comunali a rendere celere il rilascio del suolo pubblico come noi vogliamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento