Crisi, chiudono i supermercati Sigma: sospesi 200 lavoratori

L'azienda vantava una ventina di punti vendita a gestione diretta e un centinaio di affiliati. Ma a inizio anno la situazione di emergenza aveva portato alla chiusura dei primi quattro punti vendita e alla cassa integrazione per quasi 90 dipendenti sui 329 complessivi

Da domani chiudono tutte le filiali commerciali della Csso, Centro supermercati Sicilia occidentale, società che gestisce la distribuzione di punti vendita a insegna Sigma e verranno sospesi tutti i dipendenti: oltre 200 lavoratori. Lo ha reso noto l'Azienda che versa da mesi in condizioni di crisi a causa del calo del fatturato.

L'azienda vantava una ventina di punti vendita a gestione diretta e un centinaio di affiliati. Ma a inizio anno la situazione di emergenza aveva portato alla chiusura dei primi quattro punti vendita e alla cassa integrazione per quasi 90 dipendenti sui 329 complessivi.

Per salvare l'azienda e scongiurare il fallimento, era stata avviata una trattativa con una società per la cessione di 13 dei 17 punti vendita rimanenti alla Marta Srl. "L'unico percorso da potere intraprendere per proseguire I'attività commerciale - scrive l'impresa - è quella di trasferire, mediante affitto di ramo d'azienda con contratto ponte giustificato sino all'omologa del concordato, i 13 dei 17 punti vendita restanti a Marta Srl, società che al momento si definisce veicolo, per futura cessione a terzi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento