rotate-mobile
Cronaca

Tagli alla sanità siciliana, posti letto ridotti al Garibaldi e al Cannizzaro

Taglio drastico alla Sanità siciliana: circa 1.500 posti letto in meno per la rete ospedaliera in Sicilia. E' quanto stabilito dall’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, mirato a far rientrare la Regione all’interno del parametro nazionale

Taglio drastico alla Sanità siciliana: circa 1.500 posti letto in meno per la rete ospedaliera in Sicilia. E' quanto stabilito dall’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, mirato a far rientrare la Regione all’interno del parametro nazionale: 3 posti letto e 0,7 posti per riabilitazione e lungodegenza ogni mille abitanti.

Per quanto riguarda Catania, i posti letto a disposizione al Garibaldi scenderanno da 630 a 588. Per il Cannizzaro di Catania, da 560 a 536 posti.

I policlinici di Palemo, Catania e Messina subiranno tagli che decurteranno i posti disponibili da 2.260 a 1.996.

Per quanto riguarda i piccoli presidi territoriali si specializzeranno in particolari terapie sulla base delle esigenze del territorio con un aumento dell’offerta di assistenza del servizio di emergenza (118 e pronto soccorso).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla sanità siciliana, posti letto ridotti al Garibaldi e al Cannizzaro

CataniaToday è in caricamento