rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Caltagirone

Ancora tagli alla Sanità, sarà chiuso il punto nascite di Caltagirone

Ad annunciarli è l'assessore regionale Lucia Borsellino con una relazione redatta e consegnata alla Commissione Sanità all'Ars. L'obiettivo della Regione è migliorare le prestazioni senza aumentare i ticket, attraverso il ripianamento del debito

Nuovi tagli alla Sanità siciliana. Ad annunciarlI è l’assessore regionale Lucia Borsellino con una relazione redatta e consegnata alla Commissione Sanità all’Ars. L’obiettivo della Regione è migliorare le prestazioni senza aumentare i ticket, attraverso il ripianamento del debito.

Secondo il piano presentato per il 2013 saranno cancellati 1.504 posti letto entro la fine dell’anno. Il punto nascite di Caltagirone sarà chiuso insieme a quelli di Petralia e Augusta. Saranno tagliati i reparti “doppioni” . Le maggiori risorse derivanti dalla riorganizzazione della spesa  verranno poi reindirizzate nei settori in difficoltà.

Il Piano prevede anche per il 2013 il completamento della rete per le cure palliative e la terapia del dolore, già attivati 128 posti ne restano da creare 37. E’ prevista anche l’attivazione di altri 240 posti per la cura dei problemi mentali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora tagli alla Sanità, sarà chiuso il punto nascite di Caltagirone

CataniaToday è in caricamento