Tagli ai servizi sociali: mamme sfondano il portone del Comune

Continua la protesta delle mamme e dei lavoratori degli istituti di assistenza catanesi contro il taglio di 2 milioni e mezzo di euro destinati alle fasce deboli

Continua la protesta delle mamme e dei lavoratori degli istituti di assistenza catanesi, che questa mattina hanno protestato in Piazza Duomo contro il taglio di due milioni e mezzo di euro destinati ad aiuti per le fasce deboli.

La scorsa settimana avevano già chiesto un intervento urgente da parte del sindaco Stancanelli e dell’assessore ai servizi sociali Carlo Pennisi. Una sola delle sette mensilità arretrate è stata versata ai circa duecento dipendenti.

Nessuna tensione tra i manifestanti e le forze dell’ ordine, ma un nutrito gruppo di mamme ha forzato il portone d’ingresso di Palazzo degli Elefanti chiedendo un incontro con il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento