Cronaca

Tagli servizi sociali, opposizione consiliare: "Mancano risposte"

“La crisi dei Servizi sociali deve essere affrontata – dichiarano i rappresentanti dell’opposizione - e qualora Bianco e la sua Giunta dovessero continuare con l’insoddisfacente linea tenuta finora noi non ci fermeremo al Consiglio straordinario"

“L’opposizione è riuscita caparbiamente ad ottenere la convocazione per il 5 novembre di un Consiglio straordinario sui Servizi sociali comunali, ci auguriamo che ciò, unitamente alle nostre continue pressioni, possa svegliare l’Amministrazione comunale dal torpore in cui è caduta facendo totalmente mancare risposte su una vicenda delicatissima per la città di Catania”.
 

Lo dichiarano i consiglieri comunale Manlio Messina, capogruppo del Popolo della Libertà, Giuseppe Castiglione, vicecapogruppo di Grande Catania, Alessandro Messina, capogruppo di Tutti per Catania, e Tuccio Tringale, vicepresidente del Consiglio comunale, che sulla crisi dei Servizi sociali comunali hanno richiesto ed ottenuto la convocazione straordinaria di un Consiglio comunale.
 
“La crisi dei Servizi sociali deve essere affrontata con decisione e tempestività – dichiarano i rappresentanti dell’opposizione - e qualora Bianco e la sua Giunta dovessero continuare con l’insoddisfacente linea tenuta finora noi non ci fermeremo al Consiglio straordinario, ma attueremo interventi ad ogni livello affinché la vicenda si risolva positivamente. Come opposizione, comunque, ribadiamo l’auspicio che la ‘scossa’ che abbiamo inferto all’Amministrazione con la convocazione del Consiglio comunale sui Servizi sociali possa essere utile a far si che, finalmente, si affronti la situazione con l’urgenza e l’attenzione che merita raggiungendo una soluzione positiva. In tal caso, ovviamente, l’opposizione è disposta a ritirare la richiesta di convocazione di un Consiglio straordinario sui servizi sociali”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli servizi sociali, opposizione consiliare: "Mancano risposte"

CataniaToday è in caricamento