Tagli Teatro Stabile: Buttafuoco fa lo sciopero del silenzio

Per oltre due ore è rimasto muto sul palcoscenico del Verga, davanti ad una platea foltissima accorsa alla presentazione della nuova stagione di prosa: Pietrangelo Buttafuoco fa lo sciopero del silenzio contro i tagli al Teatro Stabile

Pietrangelo Buttafuoco fa lo sciopero del silenzio per contestare la mancata integrazione dei finanziamenti regionali al Teatro Stabile di Catania, di cui è presidente da tre anni. Per oltre due ore è rimasto muto sul palcoscenico del Verga, davanti ad una platea foltissima accorsa alla presentazione della nuova stagione di prosa, in cui spiccano tre produzioni: La concessione del telefono dal romanzo di Andrea Camilleri; lo shakespeariano Sogno di una notte di mezz'estate con Leo Gullota; l'opera prima di Arthur Miller.

Erano tutti miei figli con Mariano Rigillo, ancora per la regia di Dipasquale.Buttafuoco non parla. Ma quando un lavoratore legge la nota sindacale, gli stringe calorosamente la mano.

Alle parole preferisce la sua penna acuminata e nella nota stampa non le manda a dire: "Se solo ci fosse data la possibilita' di rispettare il mandato nei termini dell'amministrare e del custodire un patrimonio culturale, quello del punto di vista siciliano sarebbe tutto vantaggio. Invece questo teatro - di solida tradizione, di indiscusso prestigio - affronta le sue giornate con la zavorra di una Sicilia enfia di prosopopea politica grande tanto da risultare piccina, provinciale e gretta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli fa eco Andrea Camilleri, autorevole presenza in video: "In tempi di crisi, i tagli all'arte e alla cultura sono inevitabili come in altri settori, ma come in altri settori vanno operati con razionalita' e consapevolezza delle conseguenze. Le decurtazioni sono ammissibili solo se fatte con il rasoio e non con l'accetta, con lungimiranza e non con ottusita', per tempo e non in corso d'opera. Altrimenti i tagli sono un'imperdonabile condanna a morte". Muto per protesta, Buttafuoco annuisce e donera' allo Stabile i diritti d'autore del suo recentissimo "Fuochi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento