Tangenziale, sorpasso non gradito si trasforma in lite: due feriti

Un 64enne, mentre transitava sulla Tangenziale, aveva avuto da ridire sul comportamento di guida di una delle autovetture condotte dai due soggetti. Ha così preso un taglierino e li ha feriti

Ier sera, intorno alle ore 19, una pattuglia della polizia stradale in servizio di vigilanza sulla Tangenziale, presso lo svincolo “Paesi Etnei”, ha notato un’autovettura ferma sul lato della carreggiata con alcune persone fuori dall’abitacolo.

Due di loro, tale I. E. di anni 40, proveniente da Vittoria (RG), e suo cognato, T. A., gelese di anni 33, entrambi con piccoli precedenti di polizia, presentavano delle ferite rispettivamente all’addome e ad un braccio.

Veniva quindi sollecitato il 118, e i feriti venivano accompagnati presso il pronto Soccorso dell’ospedale “Cannizzaro”. Dai presenti, perlopiù amici e parenti dei feriti, si apprendeva che poco prima era avvenuto un acceso diverbio tra loro ed un altro automobilista, il quale nel corso della discussione li aveva colpiti con un taglierino, dileguandosi subito dopo a bordo della sua autovettura insieme alla moglie e a un giovane che pure aveva preso parte alla lite.

In ospedale i sanitari di turno hanno riscontrato rispettivamente, per I.E., delle ferite da taglio all’addome e al torace con una prognosi di 30 giorni, mentre per T.A. una ferita ad un braccio ed una contusione ad una mano con una prognosi di 10 giorni.

Nel frattempo si presentava spontaneamente presso gli uffici di polizia il presunto autore del gesto, tale P. S. un incensurato catanese di 64 anni, insieme a sua moglie e a suo figlio, tale P. S., incensurato di anni 26, affermando subito di essere stato lui a colpire con un taglierino le due persone in questione.

La polizia giudiziaria, dopo aver sentito tutti i testimoni del fatto e dopo aver effettuato tutte le verifiche del caso, hanno accertato che il sessantaquattrenne quella sera, mentre transitava sulla Tangenziale, aveva avuto da ridire sul comportamento di guida di una delle autovetture condotte dai due soggetti poi rimasti feriti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La discussione proseguiva in corsia di emergenza, dove degenerava coinvolgendo l’anziano e suo figlio da una parte, e il vittoriese e suo cognato dall’altra. Nel corso della breve colluttazione il più anziano, temendo di essere sopraffatto, tirava fuori un piccolo taglierino e colpiva i due cognati fuggendo immediatamente dal posto, per poi dirigersi in città verso gli uffici di polizia. Al termine degli accertamenti, pertanto, tutti e quattro i soggetti sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria in stato di libertà per il reato di rissa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento