Tari, comune di Catania :“Per chi paga più di duecento euro, rateizzazione acconto”

In caso di acconti superiori ai duecento euro nel bollettino precompilato della Tari, l’imposta per i rifiuti, si potranno pagare due rate di uguale importo, da saldare la prima alla scadenza del 16 luglio e la seconda entro il 30 ottobre

In caso di acconti superiori ai duecento euro nel bollettino precompilato della Tari, l’imposta per i rifiuti, si potranno pagare due rate di uguale importo, da saldare la prima alla scadenza del 16 luglio e la seconda entro il 30 ottobre.

“La decisione – ha spiegato l’assessore al Bilancio del Comune di Catania Giuseppe Girlando – è stata presa per venire incontro alle richieste di semplificazione dei cittadini riguardo alla maniera di dimostrare la ‘comprovata difficoltà’ a versare l’acconto. Ci siamo dunque attenuti a quel che è previsto dal Regolamento di Contabilità. Lunedì, inoltre, abbiamo previsto una riunione per definire ulteriori modalità che possano agevolare i pagamenti”.

Chi volesse fruire della rateizzazione dovrà dunque farsi ristampare il bollettino precompilato dopo aver fissato, telefonicamente o via web, un appuntamento con lo sportello Tari al piano terra del Palazzo dei Chierici, in piazza Duomo, aperto in questo periodo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.  

Il servizio telefonico di prenotazione è già attivo. Da fisso è possibile chiamare il numero verde 800162040, mentre da cellulare il numero da comporre è lo 0952931727. È inoltre possibile prenotare via web all’indirizzo https://www.thewoice.it/comunect/ . Il numero di cittadiniserviti in ogni giornata sarà prestabilito, in maniera da evitare inutili code. Ovviamente non sarà possibile presentarsi agli sportelli senza prenotazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riguardo al fatto che qualcuno ha considerato alti gli acconti, l’Assessore ha ricordato come le somme, il 70% del totale dello scorso anno, comprendano anche la rata di marzo, non applicata a causa dei ritardi nella definizione della normativa nazionale. Dal prossimo anno la Tari si pagherà in tre rate, nei mesi di marzo luglio e novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento