Tartarughe morte sul litorale della Playa, Enpa: "E' una strage"

L'Ente Nazionale protezione animali etneo afferma che da oltre due mesi molti di questi rari esemplari vengono trovati spiaggiati, uccisi dagli ami conficcati all'interno della bocca

Sono numerosi purtroppo i casi di tartarughe "Caretta caretta" trovate morte lungo il litorale etneo della Playa nelle ultime settimane. La più recente in ordine di tempo è stata ritrovata spiaggiata ieri, con un ramo conficcato all'interno della bocca. Sulla mattanza di questi rari esemplari marini l'Enpa di Catania afferma: "Da circa due mesi registriamo una media di una tartaruga marina ogni due giorni rinvenuta morta presso la Playa di Catania. Attendiamo con ansia e molta preoccupazione l'esito degli esami effettuati dall'Istituto zooprofilattico di questa strage infinita per colpa della mano dell'uomo".

Tanti sono i fattori che portano alla morte gli esemplari di "Caretta caretta", la minaccia principale è sicuramente la pesca, ma anche l'inquinamento delle acque gioca un ruolo fondamentale, così come la presenza massiccia dell'uomo sui litorali che porta facilmente alla devastazione dei nidi. Per questa ragione questi speciali animali sono stati inseriti nella lista rossa delle specie a rischio estinzione dallo Iucn (Unione Mondiale per la conservazione della Natura).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento