rotate-mobile
Cronaca

Tassa sui rifiuti, la denuncia di Federconsumatori: "A Catania la più alta d'Italia"

Il presidente provinciale Federconsumatori di Catania, Salvo Nicosia ha chiesto, quindi, un urgente incontro con l’Amministrazione comunale

A Catania, la tassa sui rifiuti è la più cara d'Italia. Lo denuncia il presidente provinciale della Federconsumatori, Salvo Nicosia, il quale sottolinea che, in media, ogni famiglia catanese paga 504 euro l'anno, molto al di sopra della media nazionale, con casi eclatanti come quello di Potenza, dove ogni famiglia paga appena 131 euro l'anno.

Per la Federconsumatori, sul costo così elevato influisce molto la marginalità della raccolta differenziata che, a Catania, è di appena l'11,41 per cento, con l'aggravante che ogni cittadino catanese produce, in media, ogni anno, 662 chilogrammi di rifiuti, il 48,9 per cento in più rispetto ai cittadini del resto della Sicilia. Il problema di fondo, secondo la Federconsumatori, è la carente gestione complessiva della raccolta dei rifiuti. Un'indiretta conferma si ha dalle fallimentari modalità di avvio della raccolta differenziata nel centro della città, come dimostrano i risultati nella zona di Corso Italia: come ha monitorato per alcuni giorni la Federconsumatori, le vie della zona sono costantemente sommerse da cumuli di rifiuti. Il presidente provinciale Federconsumatori di Catania, Salvo Nicosia ha chiesto, quindi, un urgente incontro con l’Amministrazione comunale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sui rifiuti, la denuncia di Federconsumatori: "A Catania la più alta d'Italia"

CataniaToday è in caricamento