Tasse troppo alte a Catania, per la Uil ogni famiglia spende 1866 euro all'anno

Secondo un dossier elaborato dalla Uil, ogni famiglia catanese paga in media 1866 euro di tasse

Secondo un dossier elaborato dalla Uil, ogni famiglia catanese paga in media 1866 euro di tasse. Il gettito medio pro-capite a carico di una famiglia catanese con busta paga unica, casa di proprietà e altro immobile di rendita catastale media è stato di 917 euro per Imu/Tasi, 415 per addizionale regionale Irpef, 192 per addizionale comunale, 342 per la Tari. Il totale fa, appunto, 1866 euro: importo inferiore al dato complessivo per città-capoluogo in Italia, che si attesta a 1969 euro, ma non relativamente a Tari e Irpef comunale che in ambito nazionale si fermano a 296 e 156 euro, cioè 46 e 36 euro in meno rispetto a Catania.

"La Uil e' allarmata perché il blocco degli aumenti di tasse regionali e locali, stabilito con l’ultima Legge di Stabilità, non comprende Tari e tariffe locali. Asili nido, mense scolastiche e rette di ricovero, solo per fare qualche esempio, sono passibili di rincari. Inoltre - commenta il segretrario Fortunato Parisi - regioni poco virtuose e molto indebitate come la Sicilia potrebbero aumentare le aliquote Irpef. Insomma, considerate le cifre emerse dallo studio Uil, si corre seriamente il rischio che nel nostro territorio adesso piova sul bagnato. E che si vanifichi la soppressione dell'Imu prima casa, facendola apparire un gioco di prestigio o poco più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento