menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro Bellini, insediato il cda: Bonura eletto vicepresidente

Fanno parte del cda il giornalista Filippo Cosentino e la musicologa Maria Rosa De Luca, designati entrambi dalla Regione in maggio, l'avvocato Harald Bonura, designato dalla Provincia e un rappresentante dei lavoratori, Giuseppe Calanna, da tempo eletto dall'assemblea dei dipendenti

ll sindaco di Catania Enzo Bianco, rispondendo alle domande dei giornalisti nel Palazzo degli elefanti a margine della consegna del premio Spadolini, ha parlato dell’attività del cda del Teatro Massimo Bellini, che, “insediatosi oggi, ha eletto vicepresidente l’avv. Harald Bonura”.

“Abbiamo cominciato – ha detto Bianco - ad analizzare i primi documenti e ci sarà molto da lavorare perché  la situazione è molto difficile. Ma noi abbiamo l'orgoglio di possedere uno dei più bei teatri lirici e sinfonici di tutt'Italia e siamo certi che, nel giro di qualche anno, impegnandoci a fondo, riusciremo a risolvere tutti i problemi per riportare il Bellini ai fasti del passato. Già nel giro di qualche mese, inoltre, contiamo, pur in una condizione di grande sacrificio, di programmare un’attività adeguata alla tradizione e all'importanza di questo teatro unico in tutto il territorio nazionale”.

Il cda dell’Ente autonomo regionale Teatro Massimo Bellini è composto da cinque membri: oltre a Bianco che lo presiede in quanto sindaco della città, ne fanno parte il giornalista Filippo Cosentino e la musicologa Maria Rosa De Luca, designati entrambi dalla Regione in maggio, l’avvocato Harald Bonura, designato dalla Provincia e un rappresentante dei lavoratori, Giuseppe Calanna, da tempo eletto dall’assemblea dei dipendenti.

“Voglio ringraziare ancora una volta – ha detto Bianco - il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e l'assessore regionale Michela Stancheris per avere nominato nel cda personalità di grande livello e prestigio. Come ripeto spesso, il Teatro Massimo rappresenta il nostro orgoglio di catanesi, la nostra identità, la nostra stessa storia. Ma è anche  patrimonio dell’intero distretto del Sudest, della Sicilia e dell'Italia tutta. Dobbiamo adesso lavorare con questa consapevolezza, ricordandoci che tutto il mondo ci invidia questo autentico gioiello, come dimostra la recente tournee a Shanghai”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento