Teatro Bellini: i dipendenti della Generalcoop rischiano il posto

24 dipendenti della Generalcoop, l'impresa che svolge il servizio di pulizia al Teatro Massimo Bellini, rischiano di perdere il posto di lavoro. I lavoratori sono in stato di agitazione dal 10 giugno scorso

24 dipendenti della Generalcoop, l’impresa che svolge il servizio di pulizia al Teatro Massimo Bellini, rischiano di perdere il posto di lavoro. I sindacalisti nel corso di un sit-in davanti al Teatro Sangiorgi, sede amministrativa dell’Ente lirico catanese, fanno sapere di aver ricevuto un ultimatum: a breve partiranno le lettere di licenziamento se dai vertici del Massimo Bellini non arriva una conferma ufficiale degli attuali orari di lavoro.

I lavoratori sono in stato di agitazione dal 10 giugno scorso, quando cioè è stato pubblicato  il bando di gara per l’appalto del nuovo servizio di pulizie. I 24 addetti alle pulizie continuano a lottare per difendere l’attuale stipendio mensile di 700 euro. Ma le prospettive non sono rosee, perché nelle casse del Teatro Massimo Bellini non ci sarebbero i fondi sufficienti per garantire gli attuali livelli occupazionali.

Il presidente della Partecipata del Comune, Angelo Sicali,  ha incontrato la II Commissione consiliare. Sicali ha convocato per venerdì prossimo il Cda della "Catania Multiservizi per prendere le decisioni del caso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento