menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro Bellini, lavoratori protestano sul palco: a rischio la prima di "Capuleti e Montecchi"

"Dopo 38 giorni di assedio sul tetto - spiegano i lavoratori che sono rimasti senza contratto - e nonostante le ripetute promesse di impegno da diversi esponenti della politica locale e regionale, nulla ancora è stato fatto per risolvere i problemi"

I lavoratori stagionali del Teatro Bellini di Catania sono scesi dalla copertura dell'immobile occupando il palcoscenico. La protesta si sposta quindi dal tetto al palco. 15 dei 28 lavoratori stanno mettendo così a rischio la prima di "Capuleti e Montecchi" diretta dal maestro Fabrio Maria Carminati, il cui debutto è previsto stasera.

"Dopo 38 giorni di assedio sul tetto - spiegano i lavoratori che sono rimasti senza contratto - e nonostante le ripetute promesse di impegno da diversi esponenti della politica locale e regionale, nulla ancora è stato fatto per risolvere i problemi".

La legge che blocca le assunzioni impedisce la stipula di nuovi contratti di lavoro anche per chi da circa 20 anni è stato impiegato con contratti a tempo determinato.

"Dopo 38 giorni di promesse non sopportiamo piu' nulla e nessuno - affermano - e siamo stanchi. Abbiamo quindi deciso di occupare il palco perche' non e' giusto che l'orchestra continui a suonare quando invece la nave affonda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento