menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' scontro tra l'Enpa e il comune, specie protette nel lago del teatro romano

Le presunte "trivellazioni" all'interno del monumento non potrebbero comunque esser state autorizzate dal Comune, che non ne ha competenza. Amministrazione sempre pronta a fare la propria parte per la difesa della fauna

E' scontro tra l'Enpa e il Comune di Catania. La vicepresidente dell’Enpa di Catania Stefania Raineri ha, infatti, inviato una lettera aperta al sindaco di Catania Enzo Bianco e per conoscenza al prefetto etneo Maria Guia Federico per denunciare la presenza di specie protette in particolare nel lago del teatro romano.

 “Sono sconcertato da un attacco virulento, scomposto e soprattutto totalmente infondato all’Amministrazione contenuto nella lettera inviata ai media dalla vicepresidente dell’Enpa di Catania Stefania Raineri”. Lo ha detto l’assessore alla Cultura e al Turismo Orazio Licandro.

“La vice presidente dell’Associazione – ha spiegato l’Assessore -, ignora infatti che a decidere su eventuali lavori all’interno del Teatro antico di Catania, sarebbero organismi diversi dal Comune, ossia l’Assessorato regionale ai Beni culturali. Peraltro, a quanto ci risulta, nel Teatro si stanno effettuando, tra gli altri lavori di recupero della struttura, due carotaggi per lo studio della morfologia del terreno sottostante e dell’andamento delle falde acquifere. Tutto questo ha scatenato la fantasia della signora che ha immaginato ‘trivellazioni’ e attentati all’ecosistema, dando vita a un dozzinale attacco, con impervie argomentazioni ed espressioni, al Sindaco di Catania”.

“Stia attenta dunque – ha aggiunto Licandro -, la signora Raineri, a parlare di ‘strane autorizzazioni’ attribuendole all’Amministrazione e specifichi bene a chi si riferisce quando afferma ‘siamo annichiliti e pronti a denunciare’: il Comune, non avendo nulla a che vedere con i lavori, non avrebbe potuto in alcun modo convocare ‘associazioni di riferimento’ né tantomeno ‘consultare Enpa con il proprio settore sulla Fauna selvatica’. Su una cosa concordiamo con la vicepresidente – ma esiste un presidente? – dell’Enpa, sul fatto che questa città è sventurata perché qualcuno fa male il proprio dovere. Per esempio sbagliando clamorosamente mira”.

“Per il resto – ha concluso Licandro - questa Amministrazione ha sempre dimostrato di essere pronta a fare la propria parte, con la collaborazione delle associazioni, per la difesa della fauna, così come per la valorizzazione del patrimonio culturale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento