rotate-mobile
Cronaca

Teatro Stabile, è l'economista Salvatore La Rosa il nuovo presidente

La Rosa succede al giornalista Nino Milazzo che qualche mese fa aveva rassegnato le dimissioni. Sarà l'assemblea dei soci a nominare il nuovo direttore artistico al posto del dimissionario Giuseppe Dipasquale. La nomina ha, però, sollevato l'irritazione di un membro del Consiglio di amministrazione del Teatro Stabile, spinta a lasciare per far spazio al nuovo arrivato

Nuovo presidente al Teatro Stabile. Salvo La Rosa, dirigente di banca è stato nominato dal Cda. Originario di Acireale, 60 anni e impegnato politicamente nel Partito democratico, è stato candidato a sindaco con una coalizione di centro sinistra nei primi anni 2000 e il primo segretario Dem della città acese. La Rosa succede al giornalista Nino Milazzo che qualche mese fa aveva rassegnato le dimissioni.

Sarà l'assemblea dei soci a nominare il nuovo direttore artistico al posto del dimissionario Giuseppe Dipasquale. La nomina ha, però, sollevato l'irritazione di un membro del Consiglio di amministrazione del Teatro Stabile, spinta a lasciare per far spazio al nuovo arrivato.

"Sono stata invogliata alle dimissioni", ha detto Eliana Patanè. "Non le ho date -ha continuato- e il 30 dicembre, per tutta risposta, ho ricevuto una lettera dal Teatro stabile in cui mi si comunicava che Salvatore La Rosa era stato nominato membro titolare del Cda in mia sostituzione. E' da un mese che ricevo pressing per dimettermi senza alcun motivo da Anthony Barbagallo", assessore regionale a Turismo, sport e spettacolo, e "pur avendo io conseguito un master in Gestione dello spettacolo alla Bocconi di Milano".

"L'ho anche incontrato -aggiunge- per avere delucidazioni sulle motivazioni per cui io avrei dovuto dimettermi. Non ho avuto risposta, se non quella che il Teatro Stabile aveva bisogno di un esponente del mondo bancario all'interno del Cda". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Stabile, è l'economista Salvatore La Rosa il nuovo presidente

CataniaToday è in caricamento