menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telesoccorso e teleassistenza, servizio gratuito per gli anziani del distretto socio sanitario

Al ricevimento della telefonata si attiveranno gli operatori della cooperativa sociale "Genesi". Usufruiranno del progetto, della durata di un anno, 380 persone a Catania, 30 a Misterbianco e 10 a Motta Sant' Anastasia

Un servizio di telesoccorso e teleassistenza sta per essere attivato, durata un anno, per 420 anziani residenti a Catania e negli altri comuni del distretto socio sanitario 16.  

Si tratta di un provvedimento che riguarda anziani che vivono da soli o eventualmente anche in coppia con una limitata autonomia e con una carenza o assenza di rete familiare, in attuazione del Piano di Riallineamento stabilito dalla L.238/2000.

Agli interessati, il cui limite di reddito per l’accesso gratuito di un solo componente è determinato sulla base del valore Isee di  euro 12.321,47, viene assicurato attraverso la rete telefonica fissa per la richiesta di un soccorso di emergenza.

Al ricevimento della telefonata da parte dell’anziano, si attiveranno  gli operatori della Soc. Cooperativa Sociale “Genesi”, che si è aggiudicata il servizio con una gara ad evidenza pubblica. Usufruiranno del servizio di telesoccorso e teleassistenza 380 persone a Catania, 30 a Misterbianco e 10 a Motta S. Anastasia.

“Una iniziativa essenziale per gli anziani soli e con limitata autonomia – ha detto l’assessore ai Servizi Sociali Fiorentino Trojano – è importante nel bisogno e nella solitudine sapere di poter contare su un aiuto reale. Il progetto toccherà un discreto numero di persone che avranno assicurata una continua assistenza da parte degli operatori e delle strutture sanitarie”.

Potrà beneficiare del servizio anche chi supera il limite di reddito per l’accesso gratuito compartecipando al costo dello stesso, nella misura totale di 24 euro annue. Tra le prestazioni previste vi è l’ Installazione del terminale telefonico per il soccorso, la fornitura di un telecomando tascabile, l’intervento dell’operatore allertato che coordinerà la tipologia di soccorso, la comunicazione ai parenti o al medico di fiducia e, se necessario, l’intervento di ambulanza o  dei vigili del fuoco, un numero verde.

L’operatore attraverso il telecontrollo accerterà, con  chiamate periodiche, la funzionalità dei terminali e l’aggiornamento sullo stato di salute dell’utente. Tali servizi saranno attivi h24.

Le domande sottoscritte dall’ interessato o da un familiare, possono essere presentate a Catania dai cittadini residenti nella sede dei Centri Sociali Territoriali di appartenenza:
Centro Territoriale 1 di via Zurria, 67 - via  Cantalupo, 27
Centro Territoriale 2 di via Messina, 304
Centro Territoriale 3.  di via Frassati, 2 - Via Galermo, 254 - Via Don Minzoni, 62   
Centro Territoriale 4 di via Vigo, 43
Centro Territoriale 5.  Dello Stradale San Giorgio, 27
Nel sito istituzionale del Comune di Catania sono reperibili informazioni sulla procedura da seguire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento