Tenta di sottrarsi ai controlli forzando il posto di blocco: indagato un pluripregiudicato

Il soggetto si è dato alla fuga per le vie del centro con un'auto senza assicurazione e sottoposta a fermo amministrativo

La polizia ha indagato in stato di libertà il pluripregiudicato catanese L.R.A. (del 1989) per resistenza a pubblico ufficiale e per la violazione delle prescrizioni di affidamento in prova ai servizi sociali. Ieri mattina, nell’ambito dei controlli su strada operati dal personale del commissariato di Nesima, finalizzati alla tutela della sicurezza stradale e alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, il conducente di un’autovettura al fine di sottrarsi all’accertamento non si è fermato all’alt intimato dai poliziotti. L’uomo si è dato alla fuga per le stradine del centro con l’intento di fare perdere le proprie tracce ottenendo il risultato di causare, con la sua condotta, un serio pericolo per la circolazione stradale, particolarmente intensa in quegli orari.

Il rischioso tentativo di fuga non ha dato l’esito sperato dal soggetto, infatti, nel quartiere Lineri è stato raggiunto e bloccato dagli operatori di polizia. Dagli accertamenti effettuati dai poliziotti, si è appurato che dopo un lungo periodo detentivo il citato L.R.A. era uscito dal carcere pochi mesi fa ottenendo l’affidamento in prova ai servizi sociali; beneficio che, con la sua condotta, ha dimostrato di non meritare considerate le diverse violazioni perpetrate in un breve arco di tempo allorché si è allontanato arbitrariamente dal comune dove ha l’obbligo di dimora, guidava l’autovettura di una congiunta, già sottoposta al sequestro amministrativo e sprovvista della prescritta assicurazione obbligatoria, ha opposto resistenza al controllo di polizia e, cosa ancor più grave, metteva in serio pericolo la sicurezza di beni e persone. Il trasgressore, opportunamente sanzionato, per le violazioni al codice della strada è stato, inoltre, deferito all'autorità giudiziaria per gli addebiti penali contestatigli mentre l’autovettura è stata affidata ad un autosoccorso in giudiziale custodia.

L'attività di controllo del territorio è stata intensificata anche nel corso del pomeriggio, con il servizio interforze denominato “Trinacria”, durante il quale gli agenti del Commissariato di Nesima unitamente al Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e alla Polizia Locale conseguivano i seguenti risultati: 58 le persone controllate; 516 i veicoli controllati; 65 le contravvenzioni al codice della strada (per un controvalore di 47 mila euro); 15 i sequestri amministrativi di veicoli; 22 i fermi amministrativi di motocicli; 11 i documenti ritirati; 10 i controlli di detenzione domiciliare.

Potrebbe interessarti

  • Gelato: i gusti che fanno ingrassare meno

  • Smartphone Huawei: cosa cambia dal 19 agosto

  • Come far durare la tinta per capelli anche in estate

  • Piante grasse: cinque benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto Marco Avolio, era tra gli storici gioiellieri di Catania

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, un morto e tre feriti

  • Giuseppe Guglielmino, il "re Mida" dei Cappello: confiscato tesoro da 12 milioni

  • Incidente stradale a Sant'Agata Li Battiati, auto perde il controllo e si ribalta

  • Incidente sulla A19, coinvolta una moto: interviene elisoccorso

  • Un tumore al cervello gigante rimosso ad una bimba di otto anni

Torna su
CataniaToday è in caricamento