Tenta di violentare una turista che stava entrando in uno stabile di via Sangiuliano

La vittima ha resistito e così lui le ha rubato solo la borsa. La giovane è stata medicata nel pronto soccorso dell'ospedale 'Vittorio Emanuele', dove i medici le hanno riscontrato contusioni sparse e la frattura scomposta dell'omero: trenta giorni di prognosi

Un marocchino di 40 anni è stato arrestato dalla polizia a Catania con l'accusa di avere tentato di violentare una ragazza australiana mentre stava entrando in uno stabile di via Sangiuliano.

La vittima ha resistito e così lui le ha rubato solo la borsa. La giovane è stata medicata nel pronto soccorso dell'ospedale 'Vittorio Emanuele', dove i medici le hanno riscontrato contusioni sparse e la frattura scomposta dell'omero: trenta giorni di prognosi.

Il marocchino, è stato dapprima bloccato da alcuni ragazzi in piazza della Repubblica; poi è riuscito a fuggire abbandonando la borsetta, ma è stato successivamente intercettato dai poliziotti in via Pistone. L'extracomunitario era stato scarcerato il 30 settembre dopo una condanna per furto e nei suoi confronti era stato emesso un decreto di espulsione con l'intimazione a lasciare il territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento