Tentano furto all'interno di un semirimorchio parcheggiato: arrestati

Il personale che stava effettuando un’attività di perlustrazione su quel tratto autostradale, aveva notato un'autovettura, poi accertata essere in uso ai due, entrare a fari spenti all’interno del parcheggio

La polizia ha arrestato i catanesi Antonino Vita (classe 1990) e Luciano Battaglia (classe 1998) per tentato furto aggravato ai danni di un autotrasportatore all’interno dell’area di servizio “Aci Sant’Antonio Ovest” dell’autostrada A\18 (Messina – Catania). Alle ore 3.00 circa della notte dello scorso 5 dicembre, personale della squadra di polizia giudiziaria del compartimento di polizia stradale “Sicilia orientale” di Catania, all’interno dell’area di servizio, ha arrestato i due Vita e Battaglia, bloccati subito dopo aver aperto il portellone di un semirimorchio lì parcheggiato al fine di impossessarsi del relativo carico.

Il personale che stava effettuando un’attività di perlustrazione su quel tratto autostradale, aveva notato un'autovettura, poi accertata essere in uso ai due, entrare a fari spenti all’interno del parcheggio dell'area di servizio dedicato alla sosta dei mezzi pesanti.

Insospettitisi, gli agenti si erano divisi e, muovendosi a piedi tra i numerosi camion parcheggiati, si erano avvicinati ai ladri che, nel frattempo, scesi dall’autoveicolo, avevano raggiunto un camion e si stavano accingendo a depredarne il contenuto. L’immediato intervento del personale ha completamente colto di sorpresa gli arrestati che sono stati immobilizzati sul posto. L’autista, che dormiva all’interno del veicolo, non si è accorto di nulla ed è stato svegliato dal personale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due malviventi sono stati posti a disposizione dell’Autorità giudiziaria per i quali, a seguito di rito direttissimo, è stata disposta la misura degli arresti domiciliari.  Sono in corso ulteriori indagini finalizzate a comprovare la responsabilità dei predetti anche in merito ai precedenti furti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento