Tentano furto in un appartamento ma il vicino è un poliziotto: un arresto

L’agente è uscito sul pianerottolo e dopo essersi qualificato ed aver intimato loro di mettersi a terra, è stato aggredito dai tre uomini che per sottrarsi all’arresto lo hanno colpito al petto

Ieri pomeriggio, un agente di polizia, libero dal servizio, ha tratto in arresto Giacomo Caliò Cappelleri, responsabile del reato di tentato furto aggravato, in concorso con altri soggetti al momento ignoti, e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nello specifico, il poliziotto è stato insospettito dai rumori sul pianerottolo della propria abitazione e, guardando attraverso lo spioncino, ha visto tre uomini che tentavano di forzare la porta d’ingresso di un appartamento.

Subito l’agente è uscito sul pianerottolo e dopo essersi qualificato ed aver intimato loro di mettersi a terra, è stato aggredito dai tre uomini che per sottrarsi all’arresto lo hanno colpito al petto.

Nonostante la resistenza, l’agente è riuscito a bloccare uno dei tre individui, mentre gli altri sono riusciti a far perdere le loro tracce. Con l’aiuto del personale delle Volanti, prontamente intervenute sul posto, è stata effettuata una perquisizione personale che ha dato esito negativo.

Dal controllo degli altri appartamenti dell’edificio, è stato accertato che la porta d’ingresso di un’altra abitazione era stata forzata ed erano stati asportati oggetti in argento e di valore, come riferito dal proprietario fatto arrivare per l’espletamento delle attività investigative.

Condotto in Questura, l’uomo è stato arrestato per il reato di tentato furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale e su disposizione del P.M. di turno veniva collocato presso le Camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito della direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento