Tentano la fuga speronando una volante: due ladri manette

I poliziotti hanno arrestato Hassa Harmach del 1984 e Maher Horcheni del 1986

Nella giornata di ieri, personale delle Volanti ha arrestato Hassa Harmach, nato in Marocco, del 1984, e Maher Horcheni, nato in Tunisia, del 1986 per i reati di furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Intorno alle ore 17, è stato segnalato un furto di materiale ferroso presso uno stabilimento balneare sito al Viale Kennedy. Prontamente, due equipaggi si sono recati sul posto, dove hanno notato una “motoape”, con a bordo due individui, che si stava allontanando dal luogo. I due, non fermamdosi all’alt intimato dai poliziotti, hanno tentato di eludere il controllo speronando la Volante, ma a seguito dell’impatto, sono stati costretti a fermarsi perché il loro veicolo non era più in grado di mettersi in marcia. Per garantirsi la fuga, i due hanno ingaggiato con gli agenti una breve colluttazione ma, nonostante le lesioni riportate dai poliziotti nell’impatto col motocarro (ne avranno per almeno dieci giorni), sono stati bloccati e ammanettati. Su indicazione del magistrati di turno, i due stranieri sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa della celebrazione del giudizio di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento