Tentata estorsione per un uomo che frequentava trans, soldi in cambio del silenzio

L’estortore minacciava di raccontare tutto alla moglie della vittima

I carabinieri di piazza Dante hanno arrestato un catanese di 37 anni, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Reggio Calabria.

L’uomo, l’8 ottobre scorso, ha tentato di estorcere del denaro ad un cittadino residente nella provincia reggina poiché quest’ultimo aveva delle “frequentazioni” con dei transessuali della zona e, trattandosi di persona sposata, l’estortore minacciava di raccontare tutto alla moglie della vittima.

La denuncia ai carabinieri e le successive indagini hanno prodotto un quadro probatorio a carico dell'uomo che, pienamente condiviso dall’Autorità giudiziaria, è sfociato nel provvedimento restrittivo che ha portato al suo arresto e la conseguente sottoposizione alla detenzione domiciliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento