Cronaca

Tentata estorsione per una presunta partita di droga sparita

Ritenendolo responsabile della sottrazione di una partita di droga – secondo lui prelevata da un nascondiglio e fatta sparire dalla vittima - gli ha intimato: "Portami stasera 2.500 euro"

La scorsa notte i carabinieri di Aci Sant’Antonio hanno arrestato un 21enne del posto, con alle spalle qualche piccolo precedente in materia di stupefacenti, poiché ritenuto responsabile di tentata estorsione.

La vittima, un pregiudicato di 31 anni, anch’egli del luogo, in mattinata era stato avvicinato in strada dal 21enne che, armato di pistola, ritenendolo responsabile della sottrazione di una partita di droga – secondo lui prelevata da un nascondiglio e fatta sparire dalla vittima - gli ha intimato: "Portami stasera 2.500 euro in piazza a Santa Maria La Stella o ti sparo in testa".

L’uomo, scosso dalla minaccia, si è recato immediatamente dai carabinieri per denunciare l’accaduto. I militari, acquisita la denuncia, lo hanno invitato a presentarsi all’ora stabilita all’appuntamento. Difatti, intorno alle 22:00, il 31enne si è presentato in piazza, è stato avvicinato dal giovane compaesano che pretendeva la consegna del denaro.

Al diniego, espresso dalla vittima, lo ha minacciato urlandogli contro. I carabinieri, ben mimetizzati in vari punti della piazza, sono così intervenuti e lo hanno ammanettano. E' scattata la perquisizione nell’abitazione dell’arrestato dove è stata rinvenuta e sequestrata una pistola beretta modello 92, fedele riproduzione dell’originale, priva del previsto tappo rosso, utilizzata per minacciare la vittima. L’arrestato, in attesa del rito per direttissima, è stato ristretto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata estorsione per una presunta partita di droga sparita

CataniaToday è in caricamento