Tenta rapina in una tabaccheria del centro, armato di spranga di metallo

L'uomo è stato rintracciato dagli uomini della squadra mobile che hanno riconosciuto i tratti psico-somatici e l’abbigliamento forniti dalla sala operativa

Aveva tentato di rapinare una tabaccheria del centro, armato di spranga di metallo e minacciando i dipendenti per avere l’incasso. Così è finito in manette Giuseppe Ragusa. L'uomo è stato rintracciato dagli uomini della squadra mobile che hanno riconosciuto i tratti psico-somatici e l’abbigliamento forniti dalla sala operativa. Il malvivente, che alla vista degli agenti ha provato ad allontanarsi, è stato bloccato e l’arma utilizzata per commettere la rapina sequestrata.

Il video della rapina

Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria, il personale della squadra mobile ha acquisito i filmati del sistema di video-sorveglianza installato all’interno della tabaccheria. Ragusa è stato immortalato mentre, senza esitazione, si dirigeva verso la cassa per sottrarre il denaro e minacciava il titolare della tabaccheria, urlandogli: “Dammi i soldi”.

I filmati, inoltre, riprendevano l’autore del reato che, per farsi aprire la cassa, colpiva più volte e con violenza le vetrine della tabaccheria, per poi uscire all’esterno prima di intraprendere un nuovo tentativo. Espletate le formalità di rito, Ragusa è stato associato presso la casa circondariale di Catania “Piazza Lanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento