Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Cerca di violentarla in un campo nomade, lei lo denuncia: arrestato un romeno

I fatti risalgono al 13 aprile scorso quando la donna col marito era giunta al campo nomade a Catania per festeggiare il compleanno della madre. L'uomo approfittando della confusione strattonò la 23enne costringendola, a calci e pugni, ad entrare nella sua baracca, con l'intenzione di violentarla

Un romeno si 29 anni è stato fermato a Catania dai carabinieri della stazione di Librino su disposizione della Procura della Repubblica del Tribunale di Catania, con l'accusa di aver tentato di violentare una connazionale 23enne che abita in un campo nomadi della città. E' accusato di lesioni personali e violenza sessuale. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza. Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima.

I fatti risalgono al 13 aprile scorso quando la donna col marito era giunta al campo nomade a Catania per festeggiare il compleanno della madre. L’uomo approfittando della confusione strattonò la 23enne  costringendola,  a calci e pugni,  ad entrare nella sua baracca, con l’intenzione di violentarla. Nella circostanza la vittima si oppose energicamente urlando attirando così l’attenzione degli invitati.

Il marito e il cognato intervennero  immediatamente riuscendo a svincolare la donna che venne soccorsa e trasportata all’ospedale: le venne riscontrato un trauma cranico minore e delle escoriazioni all’addome giudicate guaribili in 5 giorni. La vittima, il giorno dopo,  si presentò al comando dei carabinieri di Librino denunciando il tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di violentarla in un campo nomade, lei lo denuncia: arrestato un romeno

CataniaToday è in caricamento