Cronaca Caltagirone

Due coltellate all'addome e un uomo in coma: convalidato l'arresto di un pregiudicato

I fatti sono accaduti a Caltagirone lo scorso 4 luglio: l'autore del tentato omicidio sarebbe un pregiudicato 47enne

E' stato convalidato l'arresto di Mario Nicolosi, 47enne di Caltagirone, per il reato di tenato omicidio e porto d'armi. L'uomo adesso si trova in carcere e avrebbe tentato di uccidere - lo scorso 4 luglio nelle prime ore del mattino in via San Pietro - un 39enne con cui pare che avesse avuto dei dissapori. A ricostruire la vicenda sono stati i carabinieri della stazione di Caltagirone che hanno subito raccolta le dichiarazioni della vittima che adesso si trova in coma nell’ospedale “Gravina e Santo Pietro. Nicolosi aveva dei precedenti per omicidio ed era conosciuto dalla vittima in quanto residente nei pressi dell’abitazione della propria ex fidanzata.

Il 39enne ha raccontato che proprio qualche mese prima Nicolosi avrebbe tentato di penetrare all’interno dell’abitazione della donna, aggiungendo anche che, in occasione del ferimento il pregiudicato lo aveva dapprima invitato a prendere un caffè insieme salvo, al suo diniego, colpirlo improvvisamente con due fendenti all’addome. I carabinieri hanno mostrato le immagini di Nicolosi e la vittima lo ha subito riconosciuto e inoltre i militari sono riusciti a trovare il coltello da cucina della lunghezza di 24 centimetri, ancora intriso di sangue, utilizzato dal 47enne e poi nascosto all’interno di un tombino a poca distanza del luogo del fatto. Così era scattato il decreto di fermo ora convalidato dal gip.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due coltellate all'addome e un uomo in coma: convalidato l'arresto di un pregiudicato

CataniaToday è in caricamento