Investe un uomo con l'auto e lo riempie di botte, fermato dai carabinieri

I fatti si sono svolti lo scorso 2 novembre in via Leucatia. Fabio Laganà, con la sua auto, aveva tentato di uccidere un 54enne schiacciandolo contro il muro e lo aveva poi colpito con calci e pugni

E' stato fermato dai carabinieri di piazza Dante l'autore del tentato omicidio di via Leucatia avvenuto lo scorso 2 novembre. Si tratta di Fabio Laganà, di 46 anni, che con la sua auto aveva investito Pietro Costanzo, di 54 anni, schiacciandolo così contro il muro e poi lo aveva colpito con numerosi calci e pugni.

Il folle gesto sarebbe stato commesso per futili motivi consistiti in una lite legata alla vita privata. I carabinieri avevano subito acquisito le testimonianze sul posto e avevano analizzato le immagini registrate dalle telecamere di video sorveglianza attive nella zona individuando l'auto di Laganà, una Ford Focus. Infatti alla guida sembrava esserci proprio lui e sono scattate le ricerche. Però l'uomo si era reso irreperibile anche nella sua abitazione e si è poi consegnato spontaneamente in caserma dai carabinieri dove, interrogato dal magistrato titolare dell’indagine ha ammesso, dinanzi il proprio legale di fiducia, di essere l’autore del reato. L’uomo, assolte le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Catania Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento