menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ingerisce farmaci per farla finita, i carabinieri le salvano la vita

I carabinieri hanno sfondato la porta di una 43enne, chiamando il personale del 118 che le ha somministrato dei farmaci di contrasto

I carabinieri di Randazzo ieri mattina sono intervenuti a Bronte in seguito alla segnalazione di un medico che, allarmato, aveva telefonato al 112 segnalando i propositi suicidiari di una sua assistita di 43 anni. In particolare l’uomo aveva ricevuto un messaggio su WhatsApp dalla donna, la quale gli comunicava d’aver deciso di “salutare il mondo”.

I militari si sono quindi precipitati presso l’abitazione della donna bussando insistentemente senza ricever alcuna risposta ed hanno sfondato la porta trovando la poveretta riversa in terra quasi del tutto priva di conoscenza per aver ingerito una grande quantità di farmaci. I militari hanno prestato i primi soccorsi alla donna, impedendole di addormentarsi, nell’attesa dell’arrivo del personale del 118 che le ha somministrato dei farmaci di contrasto salvandole così la vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento