Perde il lavoro, il marito la picchia e lei tenta suicidio: mauriziana salvata dai carabinieri

"Sono disperata ho perso il lavoro e mio marito mi picchia continuamente, ho deciso di farla finita". Una donna mauriziana di 36 anni ha cercato di suicidarsi trovando prima la forza di chiedere aiuto al centralino dei carabinieri

“Sono disperata ho perso il lavoro e mio marito mi picchia continuamente, ho deciso di farla finita”.  Una donna mauriziana di 36 anni ha cercato di suicidarsi trovando prima la forza di chiedere aiuto al centralino dei carabinieri. La donna, aggrappandosi emotivamente all’interlocutore, ha rivelato il suo indirizzo e poco dopo una gazzella ed una ambulanza sono arrivate sul posto riuscendo a trarre in salvo la donna che fortunatamente non è riuscita a portare a termine il gesto estremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento