Terremoto, a Catania per vertice regionale per le chiese danneggiate

Il presidente Nello Musumeci incontrerà i rappresentati delle diocesi e dei Comuni colpiti dal sisma

Il recupero delle chiese nelle zone terremotate sarà al centro di un incontro che si terrà domani sabato 5 gennaio, alle 10, a Catania nel palazzo della Regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presieduto dal presidente Nello Musumeci, interverranno i rappresentanti delle due diocesi di Catania e di Acireale interessate dal sisma, il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti, quello etneo Giovanni Spampinato, la sovrintendente Rosalba Panvini, il capo del Genio civile Natale Zuccarello, i rappresentanti della Prefettura, il comandante provinciale dei Vigili del fuoco e i sindaci di Zafferana Etnea, Acicatena, Aci Sant'Antonio, Acireale e Santa Venerina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento