menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto Etna: contributi dell’Ebas a sostegno delle imprese artigiane colpite

Ai lavoratori delle imprese costrette a sospendere le attività, sarà inoltre concesso un contributo di 30 euro al giorno per 30 giornate lavorative e la possibilità di accedere alla cassa integrazione per gli artigiani

Le imprese artigiane etnee danneggiate dal sisma dei giorni scorsi potranno chiedere all’Ebas, l’ente bilaterale di categoria, un contributo fino a un massimo di 5.000 euro.

Le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL e le associazioni datoriali CNA, Confartigianato, CASA Artigiani e Claai, che costituiscono l’Ebas, hanno avviato in proposito una campagna informativa rivolta alle oltre 200 imprese artigiane iscritte, ricadenti nei Comuni dell’area del terremoto. In questo modo potranno le aziende potranno essere agevolate nelle opere di ripristino.

Ai lavoratori delle imprese costrette a sospendere le attività, sarà inoltre concesso un contributo di 30 euro al giorno per 30 giornate lavorative e la possibilità, a prescindere dalle dimensioni dell'impresa, di accedere alla cassa integrazione per gli artigiani. "Questa possibilità conferma l'utilità della solidarietà espressa dalla bilateralità artigiana e rilancia il ruolo dell'EBAS in Sicilia ", hanno dichiarato i segretari delle organizzazioni datoriali della provincia di Catania.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Salute

Bromelina: cos'è, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Etna, sopralluogo di Musumeci: "Un milione a sostegno delle aree più colpite"

  • Cronaca

    Coronavirus, in Sicilia 567 nuovi casi: a Catania +121

  • Politica

    Etna, Musumeci dichiara lo stato di emergenza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento