Terremoto, Pogliese: "Nessun danno in città, aiutiamo l'hinterland"

"Situazione alle 13 e 45: Catania città, dopo la ricognizione effettuata dalla protezione civile comunale guidata dall’assessore Porto, non presenta danni alle persone e alle cose", ha detto Salvo Pogliese

"Situazione alle 13 e 45: Catania città, dopo la ricognizione effettuata dalla protezione civile comunale guidata dall’assessore Porto, non presenta danni alle persone e alle cose. Nell’hinterland la situazione nei comuni metropolitani maggiormente colpiti dal terremoto, per fortuna, non presenta danni gravi alle persone (10 feriti lievi accertati); sono purtroppo ingenti quelli alle cose". A scriverlo è il sindaco di Catania, Salvo Pogliese che, dopo i controlli di questa mattina, ha espresso la volontà di aiutare i Comuni più colpiti della città metropolitana.

"Le strutture della città metropolitana, coordinate dall’ingegnere Galizia, sono al lavoro dalle prime ore di questa mattina. La viabilità di collegamento tra i paesi più colpiti - Zafferana, Santa Venerina, Aci Sant’Antonio, Trecastagni, Viagrande, Aci Catena e Acireale - è parzialmente interrotta per alcuni crolli dei muri a secco (sono interessate le strade provinciali 84, 59/1, 192, 115, 4/1), ma le squadre viabilità delle Pubbliservizi, sono già al lavoro - in coordinamento con le altre forze presenti sul territorio - per ripristinarle. Sotto il coordinamento di Protezione Civile guidato dal prefetto Claudio Sammartino, i tecnici della provincia parteciperanno ai controlli nelle strutture pubbliche, in particolare nelle scuole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Daremo un aggiornamento della situazione nel pomeriggio. Se posso permettermi, vista la complessità della situazione e tenuto conto che molte persone stanno vivendo una situazione di oggettiva difficoltà, in segno di rispetto una maggiore misura e sobrietà nei commenti sui social, forse, non guasterebbe".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento