menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, riapre la chiesa madre di Aci Sant'Antonio

L'edificio sacro è stato chiuso per via dei danni che il sisma dello scorso 26 dicembre aveva arrecato alla struttura, con lievi lesioni che avevano in parte compromesso la tenuta dell’intonaco in alcune zone

Con Ordinanza sindacale numero 96 del 11 gennaio 2019 il sindaco Santo Caruso ha ordinato la riapertura della Chiesa Madre di Aci Sant’Antonio, nella piazza maggiore del paese. L’Ordinanza 96 richiama la precedente (la 68) del 9 gennaio con la quale veniva ordinata la chiusura dell’edificio sacro per via dei danni che il sisma dello scorso 26 dicembre aveva arrecato alla struttura, con lievi lesioni che avevano in parte compromesso la tenuta dell’intonaco in alcune zone.

“Sono particolarmente lieto di poter comunicare la riapertura della Chiesa Madre – ha affermato il sindaco, Santo Caruso – e di annunciare che i festeggiamenti in onore del Santo Patrono, Antonio Abate, avranno regolarmente luogo all’interno dell’edifico, così come previsto in programma. Ringrazio – ha continuato il primo cittadino – il parroco, don Angelo Milone, i tecnici, l’Ufficio Urbanistica e il Caposettore, l’architetto Gurreri, per la celerità con la quale si è riusciti a portare a termine tutti i passaggi, i lavori necessari per restituire alla nostra cittadina la Chiesa, che per noi è un vero e proprio simbolo".

"Purtroppo – ha concluso – c’è ancora tanto da fare, sia per l’edilizia pubblica che per quella privata: su oltre 950 sopralluoghi richiesti ne sono stati ancora portati a termine metà, e di questi il cinquanta per cento purtroppo ha dato esito negativo in fatto di agibilità. Ma non ci perdiamo d’animo: nessuno resterà indietro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento